MAPPA DEL SITO
> L'APPROFONDIMENTO

DA 75 ANNI L'AFFRANCATURA MECCANICA È IN ITALIA



Impronta primo giorno Littoriale

Quest'anno cade il 75° Anniversario dell'adozione del sistema meccanico di affrancatura in Italia. Siamo arrivati un po' più tardi degli altri, come al solito: negli Stati Uniti il primo utilizzo commerciale dell'affrancatura meccanica si era avuto nel 1920. L'Unione Postale Universale ne aveva ratificato l'impiego nel circuito internazionale nel 1921.

La prima affrancatura meccanica italiana in assoluto fu realizzata a Bologna il 26 giugno 1927 nel quadro delle Esposizioni Riunite al Littoriale, dove la Soc. Audion, rappresentante per l'Italia della Casa tedesca Francotyp aveva messo in servizio una macchina che affranca regolare corrispondenza, evidentemente a scopi promozionali. E con successo, perché la Francotyp si conquistò una posizione leader sul mercato italiano, che mantenne per decenni.

Furono quattro le marche di macchine originariamente autorizzare e che debuttarono in Italia nel 1927. Oltre alla citata Francotyp vi furono la Universal (inglese), la Hasler (svizzera) e la Sima, all'epoca l'unico costruttore italiano. Nel primo anno le macchine autorizzate furono 35, che salirono a circa 150 l'anno dopo. Mentre la Universal doveva sparire rapidamente dal mercato italiano e la Hasler continuò senza troppa convinzione (almeno nei primi anni), la Sima - valendosi anche della qualifica di 'produttore nazionale', molto apprezzata all'epoca - si consolidò al secondo posto.

Curiosamente, delle quattro marche presenti in Italia al debutto dell'affrancatura meccanica è sopravvissuta solo la Francotyp (oggi Francotyp-Postalia GmbH). La Universal scomparve (come marchio) dopo alcuni anni, assorbita dalla Pitney Bowes americana, che è il maggior costruttore mondiale di sistemi di affrancatura. La Sima e la Hasler (diventata nel frattempo Ascom-Hasler) sono state acquisite dal gruppo inglese Neopost, che è oggi al secondo posto nel mondo, dopo la Pitney Bowes. Anche nel campo delle macchine affrancatrici, come si vede, c'è stato un fenomeno di concentrazione che ha portato progressivamente alla scomparsa di molte aziende minori.


pagina precedente