MAPPA DEL SITO
> L'APPROFONDIMENTO

AFFRANCATURE MECCANICHE E CINEMA


La nostra pubblicazione n. 356 "IL CINEMA IN ITALIA", di Paolo Padova e Manlio De Min, ha incontrato un eccezionale gradimento. È stato uno sforzo editoriale non da poco per le nostre modeste risorse, ma ne è valsa la pena: in maniera imprevedibile ha ridestato un grande interesse attorno alle affrancature meccaniche sul tema "Cinema", tanto da provocare un notevole numero di richieste per la nostra precedente Pubblicazione n. 173 "1500 AFFRANCATURE MECCANICHE SUL TEMA CINEMA", che è ormai prossima all'esaurimento.

Il caso Cinema è emblematico sia in campo pubblicitario, che pubblicistico, che di costume. A tutti è nota la ... desertificazione delle sale cinematografiche, soppiantate dagli spettacoli in TV e dai vari mezzi domestici di fruizione delle pellicole, ed il corrispondente diffondersi dei cinema multisala. La pubblicità dei nuovi film oggi è fatta prevalentemente con altri media tecnologicamente più evoluti (da decenni, in Italia, nessun film è stato più pubblicizzato per mezzo delle rosse). Questo "amarcord" di un centinaio di pellicole di grosso successo del periodo d'oro del cinema come tale, quando la televisione non aveva ancora intaccato il suo mercato, ha ridestato una impensata curiosità, anche per l'ampia documentazione bilingue che viene fornita.

La tiratura è prossima all'esaurimento e una eventuale ristampa, dati i ragguardevoli (per noi) costi tipografici, è giudicata piuttosto problematica.

La pubblicazione n. 356 (110 pagine, con la riproduzione a colori di 104 rosse su altrettanti film) è ancora disponibile al prezzo di Euro 12,00, spese postali incluse. Con ogni esemplare viene fornito in omaggio lo specimen n. 234, qui mostrato.

specimen 234

pagina precedente / pagina seguente