MAPPA DEL SITO
> L'APPROFONDIMENTO

CHI RICORDA RUDOLF CARACCIOLA?


Tutti quelli che oggi stanno appiccicati al video per seguire le Ferrari e le Red Bull, una volta si sarebbero appassionati per gli scontri tra Nuvolari, Varzi e, tra gli altri, un certo RUDOLF CARACCIOLA. Che italiano non era, nonostante l'italianissimo cognome, ma tedesco.

Caracciola 2

Lo ha rievocato AICAM NEWS, insieme a cento altri argomenti, sul suo n. 62, aprile 2012, dove si ricorda che corse anche per l'Alfa Romeo, che fu il primo straniero a vincere una "Mille Miglia" e che vinse ben 26 Gran Premi, di cui 10 valevoli anche per vari campionati europei.

A Remagen, sua città natale, dove è nato nel 1901, l'Automobile Club locale, a lui intitolato, ha messo in uso una affrancatura meccanica per il 110 anniversario della sua nascita.

Ci sembra simpatico l'inciso con cui la rossa viene presentata su AICAM NEWS:
"Con Nuvolari fu forse il simbolo più autentico di quell'era dell'automobilismo, in cui il pilota contava almeno quanto la tecnologia e si correva per correre, non per lucrare sui decimi di secondo ai pit stop, dando importanza agli pneumatici solo perché sarebbe stato scomodo correre sui cerchioni".


pagina precedente / pagina seguente