MAPPA DEL SITO
> L'APPROFONDIMENTO

RACCOMANDATE INCONSUETE


Non si tratta propriamente di una macchina affrancatrice, ma di una macchina per l'accettazione delle raccomandate. È stata in uso per alcuni anni, a cavallo degli anni '90, a Milano Cordusio e dava una stampigliatura color rosa-lillà, quasi sempre applicata in maniera disordinata ed asimmetrica sul documento, quasi che la busta venisse buttata nella macchina, anziché essere accompagnata con un minimo di attenzione.

Ogni tanto qualche meccanofilo ritrova una busta del genere e chiede dei chiarimenti.

Anzitutto è da precisare che non è il caso di pensare ad una rarità: quella macchina ha sicuramente eseguito decine di migliaia di accettazioni. È la casualità dei ritrovamenti che rende questi documenti, a distanza di tempo, del tutto insoliti.

Piuttosto è curiosa l'origine di quella macchina.

Nell'ottobre del 1978 fu messa in uso a Milano Cordusio una macchina self service per l'affrancatura delle raccomandate. Il nome del fabbricante non è sicuro: potrebbe trattarsi della O.M.T. (Officine Meccaniche di Taranto). La macchina aveva il numero di matricola "7", il che farebbe pensare all'esistenza di almeno altre sei, tuttavia mai individuate. Funzionava a moneta e rilasciava anche una ricevuta.

Racc Inconsuete 002

Come tutte le macchine self service, incluse quelle distributrici di francobolli, messe in uso nel giro postale in Italia, ebbe vita breve, anzi, brevissima. Dopo qualche giorno fu disattivata, non si sa se per difetti di funzionamento o per intolleranza a bottoni, gettoni o altri dischetti metallici che i soliti furbetti o malintenzionati introducevano al posto delle monete. La macchina deve essere poi rimasta per una decina d'anni a prendere polvere in qualche magazzino, finché un ingegnoso funzionario non pensò di trasformarla in un marchingegno per l'accettazione delle raccomandate, con funzionamento anomalo ma pratico, allo scopo di alleviare il sovraccarico alle convenzionali TAE Citis in dotazione come macchine da sportello.

Alla chetichella, come entrò in servizio, un bel giorno la misteriosa macchina sparì dalla circolazione, lasciandoci come ricordo queste vistose e insolite affrancature, che pure costituiscono anche loro un briciolo di storia postale.

Racc Inconsuete 003

pagina precedente / pagina seguente