MAPPA DEL SITO
> L'APPROFONDIMENTO

ADDIO AL TOCAI


I cultori della buona tavola avranno sicuramente memorizzato ... l’infausta notizia che il nostro Tocai, lo splendido bianco secco del Collio friulano, non potrà più essere chiamato così.

Da tempo gli ungheresi avevano piantato la grana, rivendicando l’esclusività del nome TOKAJI al loro vino, che tuttavia ha caratteristiche organolettiche e di gusto completamente differenti. Non ci sarebbe alcun conflitto di mercato, in quanto il nostro Tocai è un bianco da pasto, mentre il loro Tokaji è un vino liquoroso da dessert.

Ma tant’è. La Corte Internazionale di Giustizia del Lussemburgo ha dato ragione: dal 31 marzo 2007 non potrà più essere commercializzato il "Tocai". Nella vendemmia 2006 sono state pigiate per l'ultima volta le uve del vitigno Tocai, ma ne è uscito un vino che si chiamerà "Friulano".

Noi meccanofili abbiamo uno splendido pezzo per documentare questa manfrina.

Tocai

La Cantina Produttori Cormons, che tra l’altro produce il famoso "Vino della Pace", utilizza da tempo, unitamente ad altri interessanti soggetti, questa splendida A.M., nella quale si vedono i due calici, di Tocai e di Tokaji che si toccano, come per brindare alle rispettive fortune.


pagina precedente / pagina seguente